Latest on the Blog



venerdì 1 settembre 2017

Santorini: un paradiso nel cuore del Mar Egeo - part one



Chi mi segue su instagram saprà che quest'estate, io e il mio fidanzato, abbiamo scelto Santorini come meta per le nostre vacanze.
Se devo essere sincera, fino all'ultimo momento sono stata indecisa: Mykonos o Santorini? Divertimento o relax? Tramonti da sogno e rocce a picco sul mare o sabbia bianca e acqua cristallina?
Alla fine ha vinto lei, l'isola dell'amore.


Dove prenotare e che tipo di alloggio scegliere


Partiamo dall'inizio...
Nel momento in cui abbiamo scelto la meta e il periodo (metà giugno), mi sono messa subito alla ricerca di un volo e di un alloggio.

Per quanto riguarda il volo, mi sono affidata a Vueling, tratta diretta Roma-Santorini.
Il punto dolente è stato l'orario di arrivo e di partenza, entrambi alle 3 di notte.
Ma grazie al servizio navetta presente in aeroporto abbiamo raggiunto il residence, e dopo aver lasciato le valigie, ci siamo goduti la quiete di Santorini alle prime ore del mattino e abbiamo assistito al sorgere del sole e al risveglio dell'isola.







Mentre per l'alloggio, abbiamo optato per un appartamento, anzi diciamo che in questo caso si trattava di un monolocale in un residence con piscina, dove era presente la reception con personale a disposizione dalla mattina presto fino a tarda sera.
La cosa positiva? Beh, ce ne sono tante in realtà.

Noi preferiamo quasi sempre soggiornare in appartamento in modo tale da non essere legati, almeno in vacanza, agli orari della colazione o delle pulizie ma in questo caso abbiamo trovato un giusto compromesso, avendo così tutta la libertà del mondo (potevamo anche cucinare grazie ad un piccolo angolo cottura) ma nello stesso tempo, la casetta pulita e in ordine tutti i giorni ed eventualmente anche la colazione a domicilio.




In che paese soggiornare


Come scegliere il paese dove dormire? 
Dipende da cosa volete avere attorno: spiaggia e albe stupende o viste mozzafiato sulla caldera con annessi tramonti da sogno?
Io ho scelto Imerovigli, un paesino poco distante da Thira, la capitale dell'isola, raggiungibile facilmente a piedi o affittando un mezzo di trasporto (noi abbiamo optato per il quad, bisogna stare attenti ma è davvero divertente e ci ha permesso di percorrere sentieri impervi per raggiungere alcune tra le spiagge più caratteristiche dell'isola).





Cosa visitare


Santorini è costituita da numerosi villaggi: alcuni di essi affacciano sulla caldera (la parte occidentale), alcuni sono arroccati su piccoli promontori al centro dell'isola, altri si estendono sulla parte orientale dove sono presenti le spiagge.

Tutta l'isola è bella e deve essere visitata in lungo e in largo ma se non avete tempo, ci sono alcuni posti che, dal mio punto di vista, non dovreste farvi sfuggire.

Imerovigli è uno dei villaggi più famosi di Santorini per i suoi tramonti mozzafiato: qui, la scogliera raggiunge il punto più alto e questo permette di avere delle viste uniche su tutta la caldera.
A soli 3 km da Thira e a circa un quarto d'ora di macchina dall'aeroporto. 






Oia e Ammoudi Bay: a nord-ovest dell'isola si trova Oia, il villaggio più bello e pittoresco grazie alle numerose chiese dalle cupole blu, stradine tortuose e casette bianche arroccate sulle pendici della caldera, quasi come se fossero sospese nel vuoto. I tramonti che si possono ammirare qui lasciano senza fiato.






Ammoudi Bay, raggiungibile con il quad dalla strada o a piedi scendendo un lungo sentiero, è un agglomerato di pittoreschi edifici dove è presente anche un piccolo porto, in cui i pescherecci attraccano per rifornire le taverne che si trovano in riva al mare e da dove salpano imbarcazioni per visitare Thirassia.






Thira, il capoluogo dell'isola, è un piccolo villaggio caratterizzato da vicoli lastricati, abitazioni bianche con infissi e porte blu - i colori tipici delle isole Cicladi - e le cupole azzurre delle chiese.
Si trova nella parte occidentale, arroccata sulla caldera a 260m di altezza.
Per raggiungere il suo porto turistico si può scegliere tra la teleferica o il dorso di un mulo (sconsiglio vivamente questa pratica barbara...).












Akrotiri sorge nella parte sudoccidentale di Santorini, a circa 9km da Thira ed è famosa per le spiaggette di Red Beach, Black Beach e Kambia Beach e per il faro collocato alla punta meridionale dell'isola.










La prima parte di questo viaggio finisce qui ma non perdetevi il secondo articolo in cui vi parlerò di spiagge, vita notturna e cibo!

Share it: